Da “T come Tango” Meri Lao. (Melusina Editrice 1996)

Un componibile simbolico.

“….Come un prodotto componibile, modulato, a incastri, suscettibile di soluzioni diverse e imprevedibili, le combinazioni sono infinite. Ad esempio, l’Ocho può essere interrotto in qualsiasi momento concatenandolo alla fine o all’inizio di un’altra figura, senza soluzione di continuità, secondo la padronanza tecnica e l’estro dei ballerini.
Tuttavia queste descrizioni sono incapaci di esprimere la straordinaria suadenza del Tango, quando tra i due esiste quell’alleanza rigorosamente silenziosa che si chiama afinidad, quella compenetrazione non comune che qualcuno ha paragonato alla trance ipnotica.
Due opposte individualità, equivalenti ed interscambiabili. I due, “avvinti e divisi”,eseguono figure difficili con una sorprendente sincronia carica di tensione e languore, di prepotenza e morbidezza.
Qualcosa di simile al sesso, non tanto nei gesti, ma nel senso: conoscenza dell’altro, interazione, parità e godimento. Mentre ballano, imparano a ballare e così si plasma la coppia danzante. In pochi minuti una possibilità di intesa, una comune porzione di felicità.
La coppia del tango probabilmente simboleggia gli impervi percorsi, l’intesa fugace e irripetibile della coppia umana.”

Informazioni su el piantao

Musicalizador
Video | Questa voce è stata pubblicata in Tango. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...